Racconto e filastrocca dell’estate

 

Filastrocca: ESTATE
Il sole splende nel cielo lassù,
le nuvole ormai non ci sono più
e sugli alberi i fiori sono spariti
per far spazio a frutti saporiti.
Le scuole stanno per finire:
è il momento di partire!
Mare o montagna?
Lago o campagna?
Qualunque sia la destinazione,
non c’è da perdere nessuna occasione
per divertirsi in compagnia
e passare giornate in allegria.
E per rinfrescarsi nelle calde giornate?
Ghiaccioli e gelati da gustare a palate!
Ma qual è questa meravigliosa stagione
che ci accoglie con il solleone?
È l’estate che è appena cominciata,
con lei l’avventura è assicurata!

 

 

 

Racconto: IL GIRO DEL MONDO IN UN’ESTATE
Francesco oggi è particolarmente emozionato: la Scuola dell’Infanzia è finita, l’estate è iniziata e le vacanze sono
ormai alle porte.
Già, le vacanze, Francesco ha passato gli ultimi giorni ad ascoltare i sogni estivi dei suoi amici e a farli suoi: c’è chi
trascorrerà le giornate sulle spiagge assolate a fare castelli di sabbia e a tuffarsi fra le onde; chi, invece, scalerà con mamma e papà le montagne fino a toccare la neve; chi si prepara ad una settimana alla scoperta di nuovi luoghi e
divertimenti. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti! E Francesco? Francesco ha sempre e solo ascoltato i racconti
degli altri. A differenza dei suoi compagni, lui non ha programmiper le vacanze: le passerà a casa, come giornate qualunque, o almeno è quello che pensa. Così, uscendo da scuola, il suo sorriso per un attimo scompare: i suoi amici se ne andranno a vivere le loro favolose vacanze e lui rimarrà in città, solo e senza nessuno con cui giocare.
Quando arriva a prenderlo, la mamma sa già cosa passa nella mente di Francesco, perché ne hanno parlato per tutta la settimana. Anche lei è dispiaciuta di non poter realizzare i sogni del suo bambino, ma farà di tutto per fargli trascorrere una meravigliosa estate! Così mette in atto il suo piano: la mattina seguente Francesco trova sul tavolo, al posto della tovaglia per la colazione, un grosso planisfero in bianco e nero ed una scatola di colori. Poi, la mamma estrae da sotto il tavolo una grossa valigia dicendo: “Oggi partiamo per le nostre vacanze. Dove ti piacerebbe andare?” Francesco non sa cosa rispondere; è sempre più perplesso! La mamma prosegue: “Possiamo divertirci e scoprire il mondo anche se non ci muoviamo da casa nostra. Su, dove vorresti andare?” Francesco ci pensa un po’ ed esclama: “Dappertutto!” “Bene” continua la mamma, “magari iniziamo proprio da qui” dice colorando sul planisfero la sagoma a stivale dell’Italia. “Questa sarà la settimana italiana!”. Così, di settimana in settimana, Francesco scopre moltissime cose sul nostro meraviglioso mondo: dai cibi, alle usanze, ai racconti più strampalati; lui e la sua mamma cucinano, leggono, guardano filmati e fanno finta di trovarsi, ogni giorno, in un posto diverso. I giorni passano, le settimane volano e, in men che non si dica, è già arrivato settembre e con lui il primo giorno di un nuovo anno di scuola. Ora Francesco non sta più nella pelle: quest’estate è stata indimenticabile e, di sicuro, nessuno dei suoi amici ha avuto una vacanza in giro per il mondo come la sua!

Leggi Tutto Nessun Commento

A Primavera…un tulipano

 

Utilizzando esclusivamente materiale di recupero, realizziamo un tipico fiore primaverile: il tulipano.

                                               COSA OCCORRE

Cartoncino di recupero cm 11,5 x 23

Striscia di cartoncino beige cm 10 x100

Modello scaricabile del tulipano

Tempere

Vaschette e pennelli

Bottoni grandi verdi

Matita

Forbici

Colla vinilica

 

Leggi Tutto Nessun Commento

Primavera

Soffia nell’aria una brezza leggera

che i rami accarezza da mattina a sera.

Il sole gioca a nascondino,

scherza e, a volte, fa l’occhiolino

tra le bianche nuvolette

che si rincorrono furbette.

L’erbetta verde spunta nei prati

ed ecco, anche i fiori sono sbocciati!

La neve bianca lascia il posto ai colori:

è finalmente ora di uscire tutti fuori!

Gli amici occorre invitare,

è il momento di giocare:

nei prati correre e saltare,

poi tutti in bici a pedalare!

La primavera è ritornata,

con lei la natura si è risvegliata

Leggi Tutto Nessun Commento

Filastrocca: Inverno

Ecco l’Inverno è già qua

con il suo carico di novità:

freddo e gelo, neve e ghiaccio,

ci stringono nel loro abbraccio.

Così se vogliamo uscire

ben benino ci dobbiamo coprire!

Sciarpa, guanti, cappello

e se occorre anche l’ombrello!

Ma è un prezzo da pagare

se sulla neve si vuol scivolare,

un pupazzo insieme fare

o a palle di neve giocare!

E mentre tu ti puoi divertire

la natura continua a dormire.

Leggi Tutto Nessun Commento

Dove è finita la neve?

Matteo e Andrea sono due fratellini di cinque e tre anni che, come tutti i fratelli del mondo, amano giocare e qualche volta anche litigare, insieme. Per ogni stagione hanno un gioco preferito: in Primavera si divertono a correre e rotolare nei prati, in Estate amano fare castelli di sabbia, in Autunno si divertono a giocare con le foglie cadute dagli alberi e in Inverno??? Ovviamente in Inverno adorano giocare con la neve! Pupazzi, palle di neve, scivolate sul bob… ogni occasione è buona per giocare con la neve. Già, forse è proprio l’Inverno la loro stagione preferita, quella che aspettano con più trepidazione. Ma della neve, in questo freddo Inverno, non c’è traccia!!! Ormai da più di un mese ogni mattina, Matteo e Andrea, appena svegli, si precipitano alla finestra sperando di poter scorgere oltre il vetro un bellissimo paesaggio imbiancato ma, puntualmente, ogni mattina, i loro sguardi speranzosi vengono ben presto sostituiti da occhi colmi di delusione: la neve non c’è mai. «Ma dove è finita la neve?» domanda una mattina Andrea a suo fratello. «Io sono stanco di aspettare!» Anche Matteo, a dirla tutta, è davvero molto stanco di aspettare, così, pensa e ripensa, finché non ha un’idea. Quella sera Matteo e Andrea mettono in atto il loro piano: decidono di esprimere un desiderio alla Stella della sera, proprio come tante volte ha raccontato loro la mamma nelle fiabe della buonanotte. Così, si posizionano alla finestra ed esprimono il loro desiderio con tutto il cuore: “Fa’ che domani mattina ci sia la neve! Fa’ che domani mattina ci sia la neve!” pensano intensamente con gli occhi rivolti alla Stella della sera. E così il loro desiderio arriva proprio fin lassù, tra le stelle… Ed è proprio tra le stelle che abita anche lui, l’Omino della neve. A dir la verità, quest’anno l’Omino della neve aveva deciso di prendersi qualche giorno extra di vacanza… finché nelle sue orecchie risuonano due vocine: “Fa’ che domani mattina ci sia la neve! Fa’ che domani mattina ci sia la neve!”. Sono proprio quelle di Matteo e Andrea! L’Omino della neve scorre così il dito sul calendario e… Febbraio! “Le mie vacanze sono durate a sufficienza!” pensa tra sé e sé mettendosi subito al lavoro. La mattina dopo, come sempre, Matteo e Andrea, appena svegli, si precipitano alla finestra e… che meraviglia! Sta nevicando! Il loro desiderio è stato esaudito! «Grazie Stella della sera!» ripetono in coro. Ora sì che li aspetta una super giornata di giochi sulla neve!

Leggi Tutto Nessun Commento

Attività espressiva: bianco su bianco

Proponiamo ai bambini di 5 anni un’esperienza di manipolazione con l’utilizzo di composti, miscele, materiali ed elementi esclusivamente di colore bianco.

Si suggerisce di effettuare l’esperienza in due fasi distinte: la prima, più sensoriale, dedicata alla realizzazione della base con vari composti e miscele; la seconda, più materica, mirata alla costruzione di un paesaggio con materiali ed elementi di recupero.

COSA OCCORRE

  • Fogli di cartoncino blu 100 x 70
  • Composti: sale fine e grosso, zucchero, farina, colori in polvere, tempera, schiuma da barba…
  • Fogli ed elementi di plastica: chips di polistirolo, ritagli di imballaggi e imbottiture, dischetti, …
  • Stoffe, pizzi, nastri, pom pom, lane, bottoni…
  • Scovolini, caramelle, gessi, pastelli a cera…
  • Pennelli e tamponi
  • Brocca con acqua
  • Grattugia
  • Martelletti di legno
  • Vaschette e vasetti
  • Forbici
  • Colla vinilica
  • Teli protettivi di plastica
  • Grembiuli per la pittura

Leggi Tutto Nessun Commento

Copyright © Raffaello Libri S.p.A. - Sede Legale: Via dell'Industria - 60037 - Monte San Vito (AN) R.I. Ancona, C.F. e Partita IVA 01479570424 - REA AN-145310